Indicazioni generali

Affrontare un Esame di Stato finalizzato ad un’abilitazione professionale comporta sempre un certo grado di complessità. Molto spesso, infatti,  timori, ansie e preoccupazioni rendono lo studio e il superamento delle prove ancora più impegnativo.

L’Esame di Stato in Psicologia non si esime certo da tale considerazione. Per molti studenti, infaati, rappresenta uno scoglio particolarmente ostico da superare, con il risultato che mentre alcuni rinunciano già in partenza, altri invece, adottano strategie poco efficaci e dispendiose in termini di tempo e risorse impiegate. Probabilmente, l’aspetto che maggiormente spaventa il neolaureato in psicologia è l’idea di dover ri-studiare da capo tutto lo scibile umano, i numerosi processi psicologici, le tantissime teorie, le definizioni, gli esperimenti e gli autori.

Tanto per iniziare diciamo subito che questa paura ha radici infondate: sebbene sia vero che per preparare efficacemente le prove dell’esame è bene conoscere e sapere (e si intende quindi anche saper ricordare all’occorrenza) un po’ tutti gli argomenti principali, ciò che spesso manca per raggiungere in maniera efficace questo obiettivo, solo apparentemente insormontabile, è una bussola che guidi ed orienti lo studente.

Per vostra fortuna, in questo sito troverete moltissimo materiale utile alla preparazione dell’esame ed una pratica guida all’organizzazione dello studio.

Iniziamo quindi chiarendoci le idee su come è strutturato l’esame, chi può sostenerlo, dove si svolge ed non ultimo, cosa fare dopo il suo superamento per ottenere l’abilitazione professionale.

Buon proseguimento!

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: