Le Prove dell’Esame

Entriamo finalmente nel dettaglio dell’Esame di Stato in Psicologia e vediamo quali sono le prove per superarlo.

Prendiamo come riferimento il portale dell’Università di Roma La Sapienza Uniroma.it, tenendo ben presente che la seguente suddivisione in più prove è valida anche per gli altri atenei italiani.

Psicologo: le prove dell’Esame di Stato

Per quanto riguarda la professione di Psicologo (finalizzata all’iscrizione all’Albo A), l’esame è articolato nelle seguenti prove (art. 52 DPR 328/01):

  1. una prima prova scritta sui seguenti argomenti: aspetti teorici e applicativi avanzati della psicologia; progettazione di interventi complessi su casi individuali, in ambito sociale o di grandi organizzazioni, con riferimento alle problematiche della valutazione e dello sviluppo delle potenzialità personali.
  2. una seconda prova scritta sui seguenti argomenti: progettazione di interventi complessi con riferimento alle problematiche della valutazione dello sviluppo delle potenzialità dei gruppi, della prevenzione del disagio psicologico, dell’assistenza e del sostegno psicologico, della riabilitazione e della promozione della salute psicologica.
  3. una terza prova scritta applicativa, concernente la discussione di un caso relativo ad un progetto di intervento su individui ovvero in strutture complesse.
  4. una prova orale sugli argomenti delle prove scritte e su questioni teorico-pratiche relative all’attività svolta durante il tirocinio professionale, nonché su aspetti di legislazione e deontologia professionale.

Dottore in tecniche psicologiche: le prove dell’Esame di Stato

Per quanto riguarda invece l’abilitazione per la figura di Dottore in tecniche psicologiche (anche detta Psicologo Junior, finalizzata all’iscrizione all’Albo B), l’esame di stato è articolato nelle seguenti quattro prove:

  1. una prima prova scritta vertente sulla conoscenza di base delle discipline psicologiche e dei metodi di indagine e di intervento.
  2. una seconda prova scritta vertente su discipline e metodi caratterizzanti il settore.
  3. una terza prova pratica in tema di definizione e articolazione dello specifico intervento professionale all’interno di un progetto proposto dalla commissione.
  4. una prova orale consistente nella discussione delle prove scritte e della prova pratica, e nella esposizione dell’attività svolta durante il praticantato, nonché su aspetti di legislazione e deontologia professionale.

Andiamo a scoprire adesso quali sono le Università Italiane dove si può sostenere l’esame di stato in psicologia.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: